Ma i cani maschi marcano in casa? Il problema pipi, dentro ma anche fuori casa…

canepipibelgios Ma i cani maschi marcano in casa? Il problema pipi, dentro ma anche fuori casa...

Prologo: La statua che vedete sopra si trova in Belgio, precisamente a Bruxelles, si chiama Zinneke Pis, ed è la statua di un randagio che fa pipi su un paletto, ce ne sono altre per la citta di statue simili, che rappresentano però umani che fanno pipi.

Quella di Copertina invece, è IMMENSO, come IMMENSO è vissuto il problema pipì cani nella società, il cagnolone si chiama “Bad Dog”, ed è nato dall’ingegno dell’artista Richard Jackson. L’opera è stata presente presso il museo dell’arte di New Port Beach – California dal 17 febbraio al 5 Maggio 2013.

Ma torniamo a noi,

prendo spunto sta volta da altre discussioni o richieste che mi hanno lasciata un po basita, ultimamente capita che ormai chiedano solo cuccioli femmine, e ci sta, la gente sta capendo che sono più gestibili, mentre una volta non le volevano e cercavano solo maschi perchè … le femmine vanno in calore e non avevano voglia o di pulire, o di avere il corteo di spasimanti fuori casa, avevano paura di scappatelle e/o non volevano rischiare/spendere per sterilizzare, e comuqnue il maschio è più da guardia, è più imponente… e insomma niente, mi volevano solo maschi. Ora la tendenza si è invertita, ma quel che mi lascia basita è la motivazone che spinge alcuni a volere la femmina.

Qualcuno mi ha detto, no il maschio in casa no, puzza.

boh, come la femmina, rispondo io, perchè non ho mai avuto cani maschi che puzzassero di più di un femmina, a meno che non fossero malati, ad esempio il mio vecchio Einstein soffriva di piodermite, e anche se lo lavavi spesso, dopo due giorni puzzava come prima, cioè TANTO, ma un cane sano, e che mangia bene, non puzza, salvo alcune razze che in effetti un po di odore in più lo fanno. Poi sarà che a me l’odore dei miei cani piace, ma non lo trovo fastidioso.

Ma ancora più basita rimango quando mi dicono, e mi è successo più volte, il maschio in casa non lo tengo, che poi mi fa la pipi dappertutto, con variante, quando ci sono cagne in calore nei paraggi, o le loro, quindi le conviventi, ma anche senza calori, cioè sempre.

E lo dicono come se fosse normale, che il cane “marca in casa”.

NO non è normale che un cane maschio marchi in casa

e non è normale nemmeno che il cane maschio marchi ossessivocompulsivamente tutto quello che crea sporgenza attorno a lui, fermandosi in modo frenetico a fare le due gocce che gli son rimaste ogni 2 secondi, con padrone che aspetta e riparte a comando del pipino del cane, e se ci fate caso, più son piccoli… e più è facile che siano marcatori ossessivocompulsivi.

Ora, il cane va educato, il cane deve avere una guida, il cane non deve comandare in casa e solite cose che avrete sentito dire mille volte. Bene, un cane che ha ben chiaro chi è il leader, che è sereno e non è frustrato o stressato, che è educato e ben gestito, non marca in casa, ne tantomeno marca ogni due secondi fuori casa.

Intanto avete un’arma preziosissima, si chiama GUINZAGLIO, basta tirare un attimo verso la direzione in cui vorremmo procedere, quando il baldo si appresta ad alzare la zampetta dove non va bene, e il gioco è fatto. Una volta che il cane si è abituato, non cercherà nemmeno di marcare di continuo. E non sto dicendo che non debba marcare mai, ci mancherebbe, fa parte della sua etologia anche quello, oltre ad essere un esigenza fisiologica, quindi giusto che abbia modo di farlo, ma saremo noi a condurlo dove può liberarsi senza creare danno o disturbo. Del resto voi pensate ai poveri negozianti, condomini, edicolanti, automobilisti e chi più ne ha più ne metta, che si ritrovano imbrattati di pipì, e non è bello.

Un amico una volta disse, ma le gomme delle auto, stanno in terra, in terra c’è sporco… cosa sarà mai.

Beh intanto la pipi puzza e corrode, e comunque è mancanza di educazione e rispetto, lasciare che il proprio cane imbratti in giro. Se proprio non c’è un albero, un cespuglio, qulcosa di innaffiabile senza dolo, cerchiamo almeno un palo della luce, ma non quello di fianco alla gelateria magari, insomma, vale sempre la regola, se li ci abitassi/lavorassi io, se la macchina fosse mia, avrei piacere che qualche cane ce la faccia su? Se non facciamo agli altri quello che non vorremmo fosse fatto a noi, siamo già a buon punto.

E ricordatevi che dove l’ha fatta uno, la vogliono far tutti gli altri, per cui “du gocce di pipì” fan poi presto a diventare litri.

E in casa? Come mai alcuni cani marcano in casa?
Beh se il cane marca in casa, in genere, come il “marcatore ossessivocompulsivo da esterni”, ha qualche problema comportamentale, che va dalla semplice mancata educazione a problemi di ansia o di insicurezza, perchè marcare troppo/troppo spesso/a sproposito può rientrare anche nei disturbi comportamentali, quindi in questo casi vi suggerisco:

A) prima di escludere problemi fisici (vescica prostata reni ecc, insomma check veterinario), perchè potrebbe essere un problema fisiologico e questo va escluso. O curato.

B) se di salute è tutto ok, rivolgervi a un buon educatore/addestratore che vi aiuti a valutare e correggere il problema del vostro cane, che presumibilmente sarà riconducibile al rapporto che ha con voi e che vita fa, ci sarà sicuramente da lavorare e impegnarsi.

ma di certo, non è normale, che il cane maschio marchi in casa, assolutamente NO!

Ah un ultimo consiglio, fateci caso, che il vostro maschio probailmente cerchera di marcare, o marcherà in presenza di femmine o altri cani, magari due o tre volte a fila e cambiando posizione, guardando proprio l’altro cane, è un modo per mettersi in mostra/sfidare, quindi attenzione, che spesso, la cosa può innescare risse, specie se i cani sono liberi, ovviamente.

Anche per questo, è nostro dovere gestire le pipi dei nostri cani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*